U.P.T.S.N. - le attività svolte

Le attività svolte

Per quanto riguarda le attività svolte dall’ anno della sua fondazione l’U.P.T.S.N. è stata impegnata nelle seguenti attività :

Dal Novembre 2000 l’U.P.T.S.N. collabora continuativamente con il Museo della Terra Pontina, occupandosi della classificazione, catalogazione e manutenzione dei fossili malacologici di proprietà del Museo, con relativa sistemazione in teche espositive ed archiviazione sistematica del materiale trattato. La U.P.T.S.N. cura, inoltre, la catalogazione e la sistemazione degli esemplari entomologici del sopra citato Museo, in ambito alla tematica “Latina e la Malaria”.
Anno 2001 - Mostra permanente della durata di mesi cinque di parte della collezione malacologica della Associazione, presso il Museo della Terra Pontina Di Latina.
Marzo 2001 - Lezioni di biologia marina elementare e di malacologia presso la scuola elementare di via Tasso, V circolo di Latina.
Marzo 2001 - Lezioni di biologia marina elementare e di malacologia presso la scuola elementare Giovanni Cena, I circolo di Latina.
Novembre 2001 - L’ U.P.T.S.N. è impegnata, presso l’istituto Tecnico per Geometri A. Sani di Latina, con altri gruppi ed associazioni locali, quali il Centro Sub Latina “ Rudy Wolf”, e con la collaborazione del Prof. Eugenio Fresi, collaboratore tecnico scientifico di Legambiente, nel progetto Scuola Blu, che si prefiggeva lo scopo di divulgare nelle scuole secondarie
superiori di Latina, le conoscenze relative alla biologia, all’archeologia marina ed all’ambiente marino in generale. Scopo precipuo di tale esperienza era, oltre alla formazione curricolare degli alunni, quello di avvicinare i ragazzi all’universo marino in tutte le sue forme e manifestazioni. In seno al progetto Scuola Blu, l’ U.P.T.S.N. ha curato i corsi di malacologia.
Marzo 2002 - Lezioni di biologia marina elementare e di malacologia presso la scuola elementare di via Tasso, V circolo di Latina.
Giugno 2002 - Esposizione di esemplari malacologici e di fossili malacologici con conferenza, presso il circolo Enoteca l’ Orologio di Latina.
Estate 2002 - l’U.P.T.S.N. svolge con la collaborazione del Centro Subacqueo Albanese Kanud, nella persona del Presidente delle Attività Subacquee Albanesi ( Thomas Berberi), un campo di ricerca volto allo studio della
malacofauna endemica delle zone infralitorare, mesalitorale e circalitorale del sud dell’Albania, nell’area incontaminata del Karaburun. Il materiale raccolto è attualmente ancora allo studio del personale tecnico-scientifico dell’Associazione.
Novembre 2002 - L’ U.P.T.S.N. è impegnata, per il secondo anno consecutivo, presso L’istituto Tecnico per geometri A. Sani di Latina, con altri gruppi ed associazioni locali, nel progetto Scuola Blu con le stesse finalità e le stesse modalità del precedente anno.
Febbraio 2003 - Conferenza ed esposizione di materiale malacologico presso il circolo Esperia di Latina in collaborazione con l’Associazione Malacos 2000
25 giugno 2003 - Partecipazione all’evento festAmbiente, organizzato da Legambiente Latina sul tema “il mare, risorsa per uno sviluppo ecocompatibile”.
Relazione dell’U.P.T.S.N. sulle cause dell’erosione del litorale Pontino, analisi sui metodi di ripascimento, necessità di sviluppo della risorsa territorio-mare in ottica di sviluppo dell’imprenditoria ecocompatibile e del turismo permanente qualificato.
5-19 ottobre 2003 - L’ U.P.T.S.N. organizza e svolge la seconda edizione della mostra malacologica “Gemme nel Blu” che si tiene a Latina, nei locali espositivi della Guardia di Finanza, presso il Palazzo M a Latina. La mostra è patrocinata dalla Regione Lazio e dal Comune di Latina e si svolge in un arco di tempo di 15 giorni: Sono esposte circa 7.000 conchiglie di tutti i mari del mondo, tra le quali una collezione di esemplari anomali e sinistrorsi unica al mondo e di valore scientifico assoluto mai mostrata prima. E’ realizzato un annullo postale speciale dalle poste di Latina che allestiscono uno stand permanente all’interno della mostra. Sono presenti all’evento con propri stand la rivista scientifica internazionale “La Conchiglia” ed artigiani della scuola orafa di Torre del Greco. All’interno della mostra è allestito un modulo didattico in cui vengono svolte le lezioni ai 1.600 studenti intervenuti:
La mostra realizza un successo senza precedenti a Latina con un numero di visitatori, in 15 giorni, di circa 12.500 (compresi i 1.600 studenti).
Novembre 2003 -L’ U.P.T.S.N. inaugura L’ANNO ACCADEMICO 2003-2004, istituendo la propria sede didattica presso il Liceo Classico Dante Alighieri di Latina.
Viene proposta a tutta la cittadinanza una scelta tra 54 corsi di ogni tipologia.
Vengono attivati e svolti corsi di informatica e di altre tipologie.
L’anno accademico viene chiuso nel giugno 2004.
Giugno 2004 - L’ U.P.T.S.N. inizia le ricerche in seno al progetto di Censimento della Malacofauna dei litorali della provincia di Latina, con immersioni nell’area antistante il castello d Torre Astura ed in particolare sulle barriere suffolte poste in essere recentemente a circa 4-5 metri di profondità. L’intento del progetto , concomitantemente al censimento degli organismi bentonici della provincia, è la comparazione delle differenze dell’attecchimento e dello sviluppo di tali organismi in un biotopo caratterizzato prevalentemente da fondo roccioso quale quello analizzato, in rapporto ad altre barriere suffolte poste su sabbia.
Agosto 2004 - l’U.P.T.S.N. svolge delle ricerche nell’isola greca di Zante per un periodo di circa un mese. Lo scopo di tali ricerche è lo studio della fauna bentonica e pelagica, oltre che della malacofauna, dei fondali dell’isola. E’ da evidenziare che tali ricerche partono da una base di dati raccolti in molti anni precedenti di immersioni e studi. L’intento è quindi il monitoraggio delle condizioni dei fondali dell’isola, stante il massiccio sviluppo turistico avutosi negli ultimi anni. Vengono analizzati, con il sistema della grigliatura e dell’individuazione di spot significativi dei fondali, circa 30 km di linea costiera a profondità variabili dagli 0 ai 30 mt.. Si rileva, anche da confronti con associazioni di ricerca del luogo, uno stato di salute ottimo per quel che concerne le popolazioni bentoniche minori e per la tartaruga Caretta caretta, mentre la fauna ittica stanziale e pelagica risulta oltremodo in sofferenza, anche per l’uso indiscriminato di sistemi di pesca illeciti con gli esplosivi. Risultano inoltre pressocchè scomparse le colonie di foca monaca riscontrate negli anni ‘80 e ‘90 e si rilevano notizie e testimonianze solamente di sporadici avvistamenti. I risultati delle ricerche vengono pubblicati sulla stampa specialistica ed inviati ai competenti ministeri italiano e greco a titolo informativo e per sollecitare gli interventi necessari.
Settembre 2004 - L’U.P.T.S.N. avvia il coordinamento di un progetto di pubblicazione di materiale fotografico relativo alla fauna ornitologica ed entomologica del comprensorio del Parco Nazionale del Circeo. Vengono analizzate, da un comitato appositamente costituito, centinaia di fotografie di diversi autori della provincia e non, e si provvede ad una prima selezione ed archiviazione su supporti informatici del materiale scelto.
Ottobre 2004 - Il mese di ottobre 2004, vede l’avvio del progetto didattico “Gemme in Aula”.
Tale progetto rappresenta una delle tre fasi del più ampio progetto “Gemme nel Blu III edizione”.
L’U.P.T.S.N. ritiene assolutamente prioritario, ed eticamente vincolante, il coinvolgimento quanto più ampio e fattivo possibile delle scuole e degli studenti in seno a tutti i suoi progetti.
Per tale motivo, e nell’ottica della formazione della coscienza ambientalistica e civica delle giovani generazioni, l’U.P.T.S.N. ha svolto, con “Gemme in Aula” un progetto didattico probabilmente unico nella provincia di Latina, per estensione temporale e per numero di alunni coinvolti.
Le lezioni frontali svolte dai tecnici e dai docenti U.P.T.S.N., con l’ausilio di materiale multimediale ed audiovisivo, hanno coinvolto circa 2.400 alunni di 19 istituti della provincia di Latina di ogni ordine e grado, dalle elementari agli Istituti Secondari Superiori. Gli studenti partecipanti alle lezioni di “Gemme in Aula”, sono poi intervenuti a visite guidate presso la mostra “Gemme nel Blu III”. Il progetto si è concluso nel mese di maggio 2005 abbracciando quindi complessivamente un arco temporale di 6 mesi circa.
Febbraio 2005 - Nei primi giorni di febbraio 2005, l’I.P.T.S.N. partecipa, su invito delle istituzioni comunali, alla manifestazione “Festa dell’isola pedonale a Latina”. Viene allestito uno stand in una delle piazze principali di Latina in cui vengono propagandate le attività dell’Associazione e vengono mostrati alla cittadinanza alcuni reperti malacologici.
Dal 6 al 27 febbraio 2005 si svolge la mostra “Gemme nel Blu III edizione”, che rappresenta il punto centrale della programmazione dell’U.P.T.S.N. La mostra rappresenta ormai un punto di riferimento per la cittadinanza di Latina attenta alle problematiche ambientali e ai temi culturali legati alla natura. L’appuntamento di quest’anno si è distinto rispetto alle passate edizioni perché sono state introdotte, all’interno delle sale espositive, sezioni relative ad altri classi marine e non solo alle conchiglie ed ai molluschiErano infatti presenti sezioni su : squaliformi, echinodermi, stelle marine, crostacei, coralli e madrepore. Erano mostrate collezioni malacologiche di rilievo nazionale ed internazionale ed erano presenti artigiani della madreperla e del corallo, tra cui esponenti della scuola orafa di torre del greco, ed erano inoltre presenti artisti di fama del panorama culturale della zona pontina che esponevano opere a tema. La mostra presentava, inoltre, uno stand delle Poste Italiane che hanno, anche per questa terza edizione, prodotto un annullo filatelico speciale. La mostra si è tenuta presso i locali della guardia di Finanza del palazzo Emme, a Latina, ed è stata visitata da circa 7.000 persone nelle tre settimane di apertura, compresi i 2.400 allievi intervenuti a “Gemme in Aula”, che rappresentava la fase propedeutica didattica del progetto “Gemme nel Blu III”. L’evento è stato patrocinato da: Ministero dell’ambiente, Regione Lazio, Provincia di Latina, Comune di Latina e dallaGuardia di Finanza. Marzo 2005 - L’U.P.T.S.N. provvede alla costituzione di una Biblioteca Scientifica Naturalistica, la cui acquisizione è cominciata già con donazioni in seno alla mostra “Gemme nel Blu III”. Tale intento nasce dalla constatazione dell’assenza pressoché totale di una biblioteca specializzata fruibile dalla cittadinanza. I volumi acquistati fino ad oggi, grazie a donazioni di privati e delle istituzioni comunali di Latina, sono disponibili alla consultazione presso l’attuale sede legale dell’Associazione.
Luglio 2005 - Prosegue l’attività di monitoraggio della malacofauna delle coste laziali e della provincia di Latina in particolare. Vengono eseguiti campionamenti in vari punti sensibili selezionati della zona tramite rilievi in immersione, anche notturna ed analisi del pescato dei pescherecci e delle strascicanti.
Agosto 2005 - Prosegue il progetto di monitoraggio delle barriere suffolte poste in provincia di Latina. Questa volta a differenza delle ricerche del Giugno 2004 vengono analizzate le barriere poste innanzi alle coste del litorale della marina di Latina. Tali barriere insistono su fondali sabbiosi e se ne intendono quindi analizzare le differenze di attecchimento della fauna bentonica ed ittica rispetto a quelle precedentemente analizzate sui fondali rocciosi di Torre Astura.
I risultati parziali di tali indagini sono tuttora allo studio ed al confronto dei tecnici U.P.T.S.N.
Novembre 2005 - Il giorno 16 del mese di novembre l’U.P.T.S.N. cura e realizza la presentazione dell’ultimo romanzo di Folco Quilici “La fenice del Bajkal”. La figura di Folco Quilici rappresenta un punto di riferimento per tutti coloro che abbiano iniziato, anche in tempi molto lontani, a conoscere e frequentare il mare ed i suoi fondali. La presentazione si è tenuta presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico Ettore Majorana di Latina ed è stata curata dai dirigenti dell’U.P.T.S.N. e da ospiti delle istituzioni comunali e provinciali di Latina.
19 ottobre - 21 novembre 2006 - L' U.P.T.S.N. organizza la 4^ edizione della Mostra Evento "Gemme nel Blu". La mostra si inserisce nel cìsolco di una ormai consolidata tradizione di grande successo presso la città di Latina. La manifestazione è patrocinata da : Regione Lazio, Provincia di Latina, Comune di Latina e Guardia di Finanza. Si svolge nei consueti locali del Palazzo EMME, a Latina e vede la partecipazione di circa 6.000 visitatori e 2.000 alunni delle scuole della città. Oltre a migliaia di conchiglie sono in visione notevoli collezioni di crostacei, stelle marine, echinodermi, una ampia sezione per gli squali. Per la prima volta è inoltre allestita una sezione relativa ad insetti, lepidotteri ed aracnidi con collezioni di proprietà dell'Università e private. La manifestazione ha, come e più delle precedenti, notevole successo nazionale ed internazionale e si pone come manifestazione principe per la città di Latina oltre che punto di riferimento certo per gli amanti della natura e del mare.
Luglio 2007 - Prosegue l’attività di monitoraggio della malacofauna delle coste laziali e della provincia di Latina in particolare. Nel corso del progetto, iniziato nel 2004, vengono eseguiti campionamenti in vari punti sensibili selezionati della zona tramite rilievi in immersione, anche notturna ed analisi del pescato dei pescherecci e delle strascicanti.
Agosto-Settembre 2007 - Prosegue il progetto di monitoraggio delle barriere suffolte poste in provincia di Latina. Continuano ad essere monitorate le barriere poste innanzi alle coste del litorale della marina di Latina. Tali barriere insistono su fondali sabbiosi e se ne intendono quindi analizzare le differenze di attecchimento della fauna bentonica ed ittica rispetto a quelle precedentemente analizzate sui fondali rocciosi di Torre Astura.
Marzo 2008 - Il 7 marzo 2008 l'U.P.T.S.N. organizza e realizza la presentazione dell'opera di Folco Quilici "I miei mari". La manifestazione ha il patrocinio dell'assessorato alla Cultura del Comune di Latina e della Provincia di Latina. L'incontro si tiene presso la sala conferenze del Palazzo della Cultura di Latina e vede la partecipazione, oltre a numerosi spettatori, dello stesso Folco Quilici e dei rappresentanti delle Istituzioni locali. Durante la presentazione vengono proiettati filmati tratti dal DVD allegato all'opera. LA manifestazione si conclude con un dibattio aperto alla cittadinanza con le risposte dello stesso Foco Quilici.
Maggio 2008 - l'U.P.T.S.N. realizza il progetto "Systema Naturae" consistente nella realizzazione della sezione naturalistica del sito ufficiale della Provincia di Latina. Il sito (www.systemanaturae-prv.net) che viene a costituire un esteso database relativo a flora, fauna ed ambienti naturali del territorio pontino, è organizzato in schede tecniche di centinaia di specie, rappresentate da più di un migliaio di immagini.
Agosto 2008 - l’U.P.T.S.N. continua le ricerche nell’isola greca di Zante per un periodo di circa un mese. Lo scopo di tali ricerche è lo studio della fauna bentonica e pelagica, oltre che della malacofauna, dei fondali dell’isola. Vengono analizzati, con il sistema della grigliatura e dell’individuazione di spot significativi dei fondali, circa 30 km di linea costiera a profondità variabili dagli 0 ai 30 mt..
Marzo 2009 - L'U.P.T.S.N. pubblica il bando per il concorso internazionale di fotografia naturalistica "Istanti di natura - dal millesimo all'infinito". Il concorso si pone, per referenze, per costituzione della giuria e per entità dei premi distribuiti, ai vertici della scala dei concorsi italiani ed internazionali similari. La premiazione avrà luogo nel corso della 5^ edizione di "Gemme nel Blu" che si terrà nel novembre 2009.

 

 

 

top